Che cos’è l’onicomicosi? Scopriamolo insieme

L’onicomicosi è un’infezione fungina dell’apparato ungueale. L’onicomicosi affligge circa il 5,5% della popolazione mondiale, rappresenta il 20-40% delle onicopatie. Nella maggior parte dei casi, i miceti che sostengono l’infezione sono dermatofiti, in particolare Trichophyton rubrum e Trichophyton interdigitale, seguiti da muffe non dermatofiche, responsabili del 15% circa dei casi e infine da lieviti del genere Candida sp., soprattutto Candida Albicans.

Le lamine affette da tale infezione si presentano giallastre e inspessite, spesso fragili tendenti alla desquamazione. Quando l’agente patogeno è una muffa non dermatofitica la lamina può anche presentarsi di colore bianco.

La diagnosi può essere clinica, ma la certezza viene riscontrata tramite esame colturale dell’unghia. Quest’ultimo è l’analisi di materiale ungueale al microscopio e dell’analisi colturale di materiale ungueale e sub-ungueale per individuare l’agente patogeno. Questa patologia non deve essere ignorata poiché può estendersi a più lamine e danneggiarle in maniera permanente senza un adeguato trattamento. Il Podologo è il professionista sanitario che si occupa del trattamento di tali patologie, non esitare a contattarci per iniziare la giusta terapia.

Bibliografia: Le unghie dei piedi. Bianca Maria Piraccini, Timeo Editore 2013

Leave a reply